Archivi categoria: errori di traduzione

Il placebo che ha origine in un errore di traduzione

Oggi di “placebo” e di “effetto placebo” si parla molto in ambito scientifico e non solo. Dei due termini sono state proposte innumerevoli definizioni, spesso sinonimiche. Una delle più note e citate è quella fornita da Shapiro e Morris, che … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento

La lingua degli emigrati che fa “trasecolare”

Chiunque abbia uno zio d’America sa che gli italiani residenti all’estero dagli anni Cinquanta e Sessanta del XX secolo possiedono un vocabolario ricco di contaminazioni, denso di prestiti, calchi, alterazioni, che spesso mescola parole dialettali, italiane e straniere in maniera … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento

Un errore di traduzione davvero… stolto

Il Qoelet o Ecclesiaste, tra i libri della Bibbia, è sicuramente uno dei più complessi. Attribuito a un autore ignoto che dice di essere il Re Salomone, pervaso da uno spirito tetro e pessimistico come pochi, è ricco di riflessioni … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento

To jump or not to jump

La notizia ha dell’incredibile. Anzi, è talmente assurda da apparire inverosimile. Il fatto è accaduto nel 2015, ma, curiosamente, ha avuto risonanza internazionale solo due anni dopo, nel giugno 2017 (ad esempio qui, qui e qui). Ecco quanto è accaduto. … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento

I Deficientes in Portogallo

Deficientes. È così che in portoghese vengono chiamati i disabili o le persone con disabilità. Attenzione, però, a non cadere vittima dei “falsi amici”, come sono detti in linguistica i termini che, in una lingua, assomigliano a quelli di altre … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia, errori di traduzione | Lascia un commento

Farsi il fegato marcio… per non sapere la lingua

Nella nostra società multiculturale può capitare che, per non conoscere le sottigliezze della lingua italiana, un immigrato possa anche morire. Ce lo raccontano Ivo Quaranta e Mario Ricca in un capitolo del loro libro Malati fuori luogo, dedicato a esplorare … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento

Il mito degli “assassini drogati”

Chi sono gli “Assassini”? Da un punto di vista storico, gli Assassini furono una setta ismailita medievale minoritaria, una “eresia interna a un’altra eresia”, come la definisce Bernard Lewis nel fondamentale studio Gli assassini (da cui attingo liberamente molte informazioni … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia, errori di traduzione | Lascia un commento

Quei ticket che non sono ticket

In un post precedente, ho discusso della crescente tendenza all’uso improprio di termini provenienti dall’inglese nella Pubblica Amministrazione: il riferimento era alla parola badge, utilizzata scorrettamente per indicare il “cartellino marcatempo”. Un’altra parola tanto diffusa quanto scorretta è ticket, per … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento

Non si striscia il badge!

Lavorando in una pubblica amministrazione, so che, come in qualsiasi contesto lavorativo, i dipendenti pubblici tendono a utilizzare un linguaggio proprio, quasi gergale, in cui compaiono termini come “faldone”, “decreto”, “circolare”, “stringa contabile” ecc. Questo linguaggio è talvolta incomprensibile ai … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | 1 commento

21 anni in carcere per una consonante sbagliata

Agghiacciante la storia del 51enne Angelo Massaro di Fragagnano, in provincia di Taranto, che ha trascorso quasi 21 anni in carcere per un omicidio mai commesso, quello di Lorenzo Fersurella, risalente all’ottobre del 1995. Dal 15 maggio 1996, Angelo Massaro … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento