Anarchia e prigioni. Scritti sull’abolizione del carcere

copertina anarchiaKropotkin, P., Goldman, E., Berkman, A.

(Cura e traduzione di Romolo Giovanni Capuano)

Anarchia e prigioni. Scritti sull’abolizione del carcere

Ortica Editrice, Aprilia (Roma), pp. 8o, 2014.

Questo breve testo raduna, per la prima volta, tre scritti dell’anarchismo classico sulle prigioni. Che cos’è il carcere? A cosa serve? Ne possiamo fare a meno? E se sì, con che cosa può essere sostituito? Questi alcuni degli interrogativi a cui i tre autori qui presentati tentano di rispondere. La disamina che Kropotkin, Goldman e Berkman propongono è impietosa: il carcere non  ha alcuna utilità e, dal momento che fallisce in tutti i suoi obiettivi, dovrebbe essere abolito. Una lezione straordinariamente lucida e attuale che potrebbe offrire spunti intellettuali perfino a intellettuali e decisori contemporanei. Questo libro ci insegna che le istituzioni sono prodotti sociali e, come tali, non devono necessariamente durare in eterno, ma possono essere sostituite da altre istituzioni migliori.

LEGGI UN’ANTEPRIMA DEL LIBRO IN PDF

Print Friendly, PDF & Email
Clicca pure!Digg thisShare on Facebook17Share on Google+0Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *