Archivi categoria: criminologia

The Monster Study

Nel 1939 la ventitreenne Mary Tudor discute una tesi per conseguire il Master of Arts in psicologia presso la State University dell’Iowa. Il titolo della sua ricerca è An experimental study of the effect of evaluative labeling of speech fluency … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Come costruire una testimonianza oculare

Siete convinti che le testimonianze oculari siano sempre affidabili? Ecco un interessante esperimento di 25 anni fa. Il 4 ottobre 1992, un Boeing 707 della compagnia El-Al decolla da Schiphol, l’aeroporto di Amsterdam, quando improvvisamente due motori perdono potenza. Il … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Il primo caso di dislessia in letteratura

Anche malattie e disturbi del corpo e della mente hanno una storia. Atteggiamenti, aspettative e credenze relativi alle patologie cambiano, senza necessariamente evolvere. Il sapere medico non è necessariamente di tipo cumulativo e migliorativo. È interessante, allora, studiare come la … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia, Sociologia | Lascia un commento

Montaigne enantiodromico

Ho definito la “criminologia enantiodromica” una criminologia che contempla la possibilità che da comportamenti criminali o devianti scaturiscano conseguenze positive tanto per gli individui quanto per la società, nel suo complesso o in parte: si tratta di una criminologia “perversa”, paradossale, che sfida il … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Delinquenti nati fra gli animali

Nel 1890, in un numero della rivista «Fanfulla della domenica», oggi reperibile in versione digitalizzata presso la Digiteca della Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, Cesare Lombroso pubblica un curioso scritto intitolato I delinquenti-nati fra gli animali. La tesi sostenuta … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Le impronte digitali sono sempre affidabili?

Nel mio libro 101 falsi miti sulla criminalità, ho fatto notare che, da anni, gli scienziati avanzano seri dubbi sulla fiducia cieca che viene riposta da alcuni nella affidabilità totale dei metodi di indagine basati sulla rilevazione delle impronte digitali. … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Criminologia animale

Nel 1314, racconta Sainte-Foix nei suoi Essais Historiques sur Paris (tom. IV delle sue Oeuvres complètes, pag. 423, Parigi 1778), un toro, avendo incontrato un uomo, lo uccise con una cornata. Carlo, conte di Valois, sulle terre del quale l’avvenimento … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Ben Franklin, giornalista true-crime

Le cosiddette true-crime narratives – storie, articoli e testi ispirati a fatti criminosi realmente accaduti – non sono una invenzione recente. In Cold Blood (A sangue freddo) (1966) dello scrittore americano Truman Capote è, per qualcuno, l’antesignano del genere nel … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Colpevole di “affluenza”

“Affluenza”. In italiano: “L’affluire di un liquido” oppure “Concorso grande di persone”. Niente a che vedere con l’inglese Affluenza, parola di conio relativamente recente che fonde affluence (“ricchezza”) e influenza (la malattia). Il termine, nato probabilmente nel 1954, ha acquisito … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Blaming Culture for Bad Behaviour

Nel 1998, il ventinovenne Wayne Compton del Maryland sposa la tredicenne Tina Akers, già incinta, suscitando un vespaio di polemiche nello stato americano per la giovanissima età della sposa. Opinioni e giudizi si focalizzano in particolare sull’ipotesi che Compton abbia … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento