Archivi categoria: criminologia

Gli errori che facciamo quando parliamo di crimini

Le persone amano parlare di crimini e di criminalità. Spesso credono di sapere tutto sull’argomento perché la loro dieta televisiva quotidiana prevede molte ore di film, serie televisive e programmi di intrattenimento basati sul crimine, con tanto di esperti a … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Sociologia del mongoloide

Nei giorni scorsi, a Roma, ha avuto una certa eco mediatica (vedi qui e qui) un episodio accaduto nel corso di una seduta consiliare in cui il consigliere Giuseppe Calendino, dei Fratelli d’Italia, si è rivolto nei confronti  di un … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia, Sociologia | Lascia un commento

In libreria Conflitto culturale e crimine di Thorsten Sellin

Bologna, marzo 2017. Una studentessa di terza media, figlia di una coppia di origine bengalese,  rifiuta di indossare lo hijab. I genitori, dopo averla rimproverata varie volte, decidono di punirla, rasandola a zero. Scatta la denuncia ai carabinieri e la … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia, Sociologia | Lascia un commento

Gli inganni della memoria del testimone

La psicologia della testimonianza insiste ormai da tempo sul fatto che la memoria non riproduce la realtà come una fotografia, ma la costruisce, la modifica, ne manipola i contenuti, producendo di ogni evento una versione soggettiva. Talvolta, la memoria inventa: … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | 2 commenti

Diffidate dei testimoni oculari!

Nel campo degli esperimenti sulle testimonianze in occasione di crimini, gli studi di Elizabeth Loftus sono arcinoti. Alcuni, in particolare, sono da ricordare perché dimostrano come perfino le stime della durata dei crimini sono suscettibili di imprecisione. In un esperimento, … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Droga ed errori mentali

Una delle fallacie più diffuse tra quanti parlano e ragionano di criminalità è la cosiddetta Pestilence Fallacy, l’idea che all’origine di un male non possano esservi che altri mali e dunque che le principali cause della criminalità siano l’analfabetismo, la … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Una tecnica sociologica in criminologia clinica

Finalmente uscito in Italia, per i tipi della Homeless Book, Una tecnica sociologica in criminologia clinica di Saul Alinsky. Organizzatore di comunità, agitatore, populista urbano, radicale, ribelle, visionario, nemico della legge e dell’ordine, minaccia sovversiva. Ma anche sociologo e criminologo … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Contro la trasparenza a ogni costo

«Trasparenza! Trasparenza!» reclamano a gran voce i cittadini chiedendo conto della condotta dei propri rappresentanti politici. «Trasparenza! Trasparenza!» esige sdegnata la moglie di fronte al tentativo del coniuge di celarle l’sms sospetto che potrebbe rilevarle la realtà dei sentimenti del … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

La prostituzione è il mestiere più antico del mondo?

Nel 1888, lo scrittore inglese Rudyard Kipling diede alle stampe una raccolta di novelle intitolata In Black and White.  Della raccolta faceva parte un racconto, On the City Wall (“Sulle mura della città”), destinato a passare alla storia non tanto … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

L’invenzione del carcere

Nel suo celeberrimo Dei Delitti e delle pene, che – ricordiamolo – è del 1764, Cesare Beccaria, mentre discute di che cosa sia una pena giusta e pronta, improvvisamente afferma: «La carcere è dunque la semplice custodia d’un cittadino finché … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento