Archivi autore: Romolo Capuano

Sui bambini dimenticati in auto

L’ultima in ordine di tempo è stata Ilaria Naldini di Castelfranco di Sopra, in provincia di Arezzo; l’ultimo genitore (per il momento) in Italia a dimenticare la propria figlia in auto. Una dimenticanza fatale che ha causato la morte di … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Gli immigrati come vittime di reato

Il Naga, associazione di volontariato milanese che si occupa di promuovere e tutelare i diritti dei cittadini stranieri, ha recentemente segnalato il caso di un immigrato irregolare, il quale, aggredito da un ubriaco con una bottiglia di vetro rotta e … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Il museo delle jinmenseki

Agli amanti della pareidolia, è obbligatorio segnalare l’esistenza a Chichibu, città giapponese a nord-ovest di Tokyo, di un museo particolare, chiamato Chinsekikan. Questo museo esibisce più di 1.700 pietre che, in maniera assolutamente casuale e senza interventi esterni, somigliano a … Continua a leggere

Pubblicato in pareidolia | Lascia un commento

Ancora sul kirpan

In un post precedente, ricordavo come il kirpan, il coltello simbolo religioso per i sikh, sia da tempo al centro di un conflitto culturale in Italia tra autorità istituzionali, che ne negano l’uso in quanto “contrario ai nostri valori”, e … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

La sindrome del beduino

Ci si è meravigliati, in occasione della recente finale di Champions’ League (3 giugno) tra Juventus e Real Madrid, vinta dagli spagnoli, di come tante tifoserie di squadre italiane abbiano platealmente tifato per il Real Madrid contro la Juventus, nonostante … Continua a leggere

Pubblicato in Sociologia, sport | Lascia un commento

I Deficientes in Portogallo

Deficientes. È così che in portoghese vengono chiamati i disabili o le persone con disabilità. Attenzione, però, a non cadere vittima dei “falsi amici”, come sono detti in linguistica i termini che, in una lingua, assomigliano a quelli di altre … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia, errori di traduzione | Lascia un commento

È vero che gli stranieri in Italia non vanno in carcere?

È uno dei luoghi comuni più diffusi a proposito degli stranieri e anche uno dei più politicizzati. Nella sua versione più estrema recita: gli immigrati vengono in Italia perché le pene sono più lievi e, in genere, lo Stato è … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | Lascia un commento

Farsi il fegato marcio… per non sapere la lingua

Nella nostra società multiculturale può capitare che, per non conoscere le sottigliezze della lingua italiana, un immigrato possa anche morire. Ce lo raccontano Ivo Quaranta e Mario Ricca in un capitolo del loro libro Malati fuori luogo, dedicato a esplorare … Continua a leggere

Pubblicato in errori di traduzione | Lascia un commento

Il kirpan del contendere

È di pochi giorni fa (qui e qui) la notizia del rigetto da parte dei giudici della Cassazione del ricorso di un indiano sikh, condannato nel 2015 a una ammenda di duemila euro dal Tribunale di Mantova, perché il 6 … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia | 1 commento

Il mito degli “assassini drogati”

Chi sono gli “Assassini”? Da un punto di vista storico, gli Assassini furono una setta ismailita medievale minoritaria, una “eresia interna a un’altra eresia”, come la definisce Bernard Lewis nel fondamentale studio Gli assassini (da cui attingo liberamente molte informazioni … Continua a leggere

Pubblicato in criminologia, errori di traduzione | Lascia un commento